.
Annunci online

believe_in_nothing

 
 
 
 
           
       

Koala Sve - Flickriver

 



il mio portfolio

"Solo in questo consiste per me la vita, nel fluttuare tra due poli, nell'oscillazione tra i due pilastri portanti del mondo. Vorrei con gioia far vedere sempre la beata varietà del mondo e anche sempre ricordare che al fondo di questa varietà vi è un'unità" (H. Hesse)


"Picture yourself on a boat on a river
with tangerine trees and marmelade skies
somebody calls you
you answer quite slowly
a girl with kaleidoscope eyes"



"It's never over,
My kingdom for a kiss upon her shoulder"



When I was a little spy
Supernatural 'n' infantile
I learned well how to hide...



start wearing purple
wearing purple (nanananana!)
start wearing purple for me now
all your vanities and wits
they will all vanish
I promise
it's just a matter of time!





































 
23 maggio 2010

il bicchiere dell'addio

Per chi volesse continuare a leggermi, credo di aver trovato una cuccia definitiva (se dico nido penso a Pascoli e ciò non mi si addice, perdindirindina), e quindi, mi troverete qui:

http://goofykoala.tumblr.com


addio, cannocchio




permalink | inviato da believe_in_nothing il 23/5/2010 alle 10:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

13 maggio 2010

trè!

uno due tre, stella!
Tre, il numero perfetto. tre anni. TRE anni dico io... ma in realtà è un giorno come un altro.
è il fatto che son passati tre anni e ancora ci sopportiamo, non tanto il fatto che è oggi, che mi fa fremere o quasi, per la gioia. tanto ci pensa lo studio di (per ora!) tre (oh guarda un pò) e dico TRE alfabeti fonologici diversi (per inezie) nel giro di un pomeriggio e il pensiero che le differenze nemmeno le ho capite, a farmi abbassare la cresta, le penne, il morale e tutto quanto. stupida filologia. Io non capisco come ci si possa interessare ed appassionare a queste cose...no, vi prego, spiegatemelo! Filologi, datemi motivazioni, qualcosa, per capire che cos'è che vi piace, di questa materia. E non ditemi che non c'è motivazione precisa, come può un filologo, uno scienziato della lingua, a non darmi una motivazione?

Ecco, ora mi sono sfogata.

....tre anni. Per fortuna continuo pensare a te e a domani e al volto -spero!- felice che avrai quando aprirai il regalo-che-tanto-sai-già-cos'è-ma-facciamo-finta-di-no e tutto ciò mi rallegra. t'amo mio piccolo bovino!




permalink | inviato da believe_in_nothing il 13/5/2010 alle 21:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

5 maggio 2010

scatti spensierati

Sarà una sciocchezza, ma io mi sento proprio felice, in fondo.
Grazie, a chi mi fa sentire così e alla mia Diana che mi dà il mezzo ideale, spensierato semplice e imperfetto, per esprimerlo.











permalink | inviato da believe_in_nothing il 5/5/2010 alle 22:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

29 aprile 2010

blabla. inferno e paradiso in versione ridotta

Anche se il mio blog lo leggete in due-tre, almeno così credo (e poi non ne sono nemmeno sicura), in ogni caso sento il bisogno e pure un pò il dovere di scriverci sopra.
Anche perchè è un incredibile cura. Scrivo quello che penso e sento, e mi aiuta a superare i problemi. Per esempio, il mio essere, da qualche mese a questa parte e in mondo costantemente crescente, fissata con la fotografia. Con le macchine fotografiche. Con l'arte più popolare al mondo. Giuro, non farei altro. Se potessi vivere di quello, sarebbe una gioia. Purtroppo, non credo di avere le carte in regola. Mi impegno, cerco di migliorare, e un pò so di essere effettivamente migliorata. Ma non quel tanto per poter sperare in un effettivo futuro pieno di click e clack e flash e così via. Che poi, ho anche paura che sia solo una passione passeggera, che possa avere una fine un giorno, e che tutti gli investimenti (economici e non solo) fattici sopra volino via nei ricordi e là restino. Si perchè prima o poi il lavoro arriva, (di questi tempi chissà, ma insomma, illudiamoci di avere fortuna) il tempo scarseggia, e la fotocamera compagna di vita verrà sempre più lasciata a se stessa nella sua bella custodia (che per ora non c'è ma arriverà). E io non voglio assolutamente che questo succeda!! In pratica non voglio che arrivi la realtà "reale". Quella al di là del leggero velo che mi sono volutamente calata sul viso per vedere tutto un pò sfocato.
E' un periodo assurdo. Di cacca da un lato, e splendido dall'altro. Non ne posso più della mia facoltà, (anche se per il momento studiare filologia non mi disturba poi troppo, visto che almeno mi sono allontanata un pochetto dalla letteratura e lingua!) è questo il problema, non ne posso più e non so cosa e come fare per la specialistica e insomma, mi sa che ero più matura a diciott'anni di quanto non lo sia ora. Almeno quella volta mi sentivo diciottenne. Ora continuo a sentirmi una diciottenne, per così dire, peccato che quest'anno ne compio ventidue. Ventidue è un numero ciccione e ingombrante, non mi piace.
Però, dall'altra parte, sono contentissima. Fra due settimane sono tre anni con l'IdiotadelCuore, e non avrei potuto chiedere di meglio, io credo. Ho gli amici che mi vogliono bene e io a loro ed è super favoloso. E poi oltre alla piccola Olly e alla zia F70 ora è arrivata Diana la daina e mi riempie di analogica felicità, e si, in fondo io sono felice ora. Però ho questa angoscia di fondo per l'università, ed è una cosa che mi tortura. Ma in effetti non faccio nulla per togliermela di dosso. E perciò mi sa che me la merito.

finirò con un grande UFFA. ecco.




permalink | inviato da believe_in_nothing il 29/4/2010 alle 16:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

24 aprile 2010

Diana F+, la mia Daina

Benvenuta mia piccola sorella di plastica! Te, il tuo occhietto quadrato e il tuo flash che acceca gli amici. Ti voglio già bene come non mai...ieri ho premuto l'indice contro la tua levetta di scatto e (spero) fatto le prime due foto con te. Le prime di molte, lo so!
Ora che sei della famiglia, che hai già conosciuto Olly, non resterai mai più sola!





permalink | inviato da believe_in_nothing il 24/4/2010 alle 17:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

4 aprile 2010

AUGH URI

Sono piena di cibo come un uovo (mai fu detto in circostanze più appropriate) e dall'alto della mia satollosità (mai fu storpiato vocabolo peggiore) vi auguro una buonissima pasqua (o quel che ne resta) e soprattutto una bella Pasquetta (sperando, come al solito, in un clima indulgente).


AUUGURI!




permalink | inviato da believe_in_nothing il 4/4/2010 alle 19:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

27 marzo 2010

caos

Mi sono messa in questa situazione di cacca da sola, come al solito, perchè non ho mai imparato a gestirmi. Devo sempre avere l'alito di qualcosa sul collo, una scadenza vicina, il prurito alle chiappe, per essere fini, per darmi una mossa. Devo scrivere almeno 6-7 pagine (in tedesco, logicamente) come hausarbeit (tesina di fine corso) per il corso di letteratura di Tubinga, mandarlo su (per posta vera), aspettare il voto e che mi ritorni e sperare che sia tutto in tempo perchè venga accettato..chissà chissà. E per ora ne ho scritte due e mezzo. E in realtà ho praticamente già scritto tutto quello che ho da dire sull'argomento. E' un pò un problema perchè non ho proprio idea su come espandere il tutto. Sono nerovsa come non mai (complice la crisi premestruale, ma non solo) e non vedo l'ora che sia martedì, così, volente o nolente, spedirò questo obbbbrobbrio (che si merita tutte le b del caso) e chi s'è visto s'è visto. E se andrà male, un esame in più prima della laurea non me lo toglierà nessuno.............. E fra meno di due ore sarò a cena con il mio moroso e sua nonna (si creano delle situazioni molto ridicole di solito) e poi spettacolo teatrale in dialetto, e spero si riveli molto divertente....e poi nanna, fino a domani mattina non voglio sentir parlare di io natura contrasti Doeblin e quant'altro. (il racconto su cui devo scrivere è "L'assassinio di un ranuncolo" di Doeblin, il tema la relazione tra io e natura nel racconto).

basta.




permalink | inviato da believe_in_nothing il 27/3/2010 alle 17:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

1 marzo 2010

mi mancavi; mi mancherai.

Non mi ero resa conto di quanto tu mi fossi mancato fino a quando non mi sono di nuovo ritrovata tra le tue braccia, sentendo il tuo calore, il tuo odore, il tuo respiro nell'orecchio. Questa volta, con la debole coscienza del fatto che non tornerò via nel giro di due settimane, è stato tutto diverso. Non so per quale motivo, ma decisamente più intenso. Forse un  pò di distanza ci ha fatto bene, anche se fino a una settimana fa non ne ero per niente convinta, pensavo tutt'altro e non volevo nemmeno tornare a casa. Ora mi ci sto riabituando. Ho sempre pensato fosse tutta questione di abitudine. Rendermi conto, nel momento in cui cancellavo la mia esistenza dalla stanza dove ho dormito per 5 mesi, che non sarei più ritornata lì, non avrei mai più rivissuto allo stesso modo in quella città, è stato strano, doloroso. Guardando le case di Tubinga, i posti conosciuti, dove ero passata così spesso a piedi, fuori dal finestrino della macchina che mi stava riportando a casa è stato...non saprei come descriverlo. Una sensazione mai provata prima. Un addio cosciente. Mi sono saldamente stampata nella memoria tutte le strade che potevo ricordare, i colori gli odori e tutto quanto mi potesse aiutare a tenere dentro di me un pezzettino di quel posto che a settembre mi era sembrato così estraneo e lontano da me, e che ora sento in parte anche mio.

Tu, mi sei  mancato tanto.

TU(binga) mi manchi già e mi mancherai.

 

E spero di trovare il modo e la forza di ripartire, un giorno o l'altro. 




permalink | inviato da believe_in_nothing il 1/3/2010 alle 22:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

24 febbraio 2010

there's a thin line between love and hate..

 

(un esagerato editing del cielo di Tubinga)

E' la prima volta che mi capita di arrabbiarmi così e di non fare la pace dieci minuti dopo. E chissà che cosa vorrà dire. Lo scoprirò solo una volta tornata a casa. Io e lui abbiamo modi diversi di approcciarci ad un problema,e soprattutto, in questo caso, io il problema non lo vedo, mentre lui si, e ciò complica tutto. O forse sarebbe meglio dire che io vedo un problema e lui ne vede un altro, e non riusciamo a farli combaciare. Non so più nulla. Non ho voglia di tornare a casa, di girare per uffici di prof e amministrativi, cancellare la mia vita qui con una firma su di un foglio. Lo eviterei molto volentieri. Ma tanto prima o poi l'avrei dovuto fare comunque. Prima o poi sarebbe finita comunque.

mah.

 




permalink | inviato da believe_in_nothing il 24/2/2010 alle 12:27 | Versione per la stampa

23 febbraio 2010

ora lo dico

 

 

NON VOGLIO TORNARE IN ITALIA.

 

 

ecco, l'ho detto.




permalink | inviato da believe_in_nothing il 23/2/2010 alle 19:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo

deviantArt
myspace
my FlickR
.
UNI UD
CONTROINFORMAZIONE STUDENTESCA
NIGRIZIA
KùMà
PAPER STREET
IU TIUUUB
FILOSOFICO
LA REPUBBLICA
CONTROLARMS
GLOBAL PROJECT
IBS
AVE-B FORUM
SZIGET FESTIVAL

TOMMY
Fratellone PastoNudo
Aislinn
SuperFranZ
SalvatoreSblandoSal
The dreamers
Irlanda
GenteCattiva
LegaMetallicaBlog!
Faerie
LuceLunare
BR



me l'avete letto 192124 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     aprile